Informativa sull'utilizzo dei cookie (provvedimento 8 maggio 2014).

 

Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici, per i quali non è previsto il preventivo consenso degli utenti. Per informazioni dettagliate sui cookie consulta la nostra Cookie Policy.

Aosta-Becca di Nona - Charvensod (AO) - Domenica 19/07/2020

Aosta - Becca di Nona. Dal 16 al 19 luglio 2020 - Charvensod - Aosta


Presentata ufficialmente presso la sede del Comune di Aosta Hôtel des Etats, l’undicesima edizione della vertical running Aosta – Becca di Nona. Intervenuti in conferenza stampa Ronny Borbey Sindaco Comune di Charvensod; Laurent Chuc Vice Sindaco Comune di Charvensod e organizzatore dell’evento; Carlo Marzi, Assessore Finanze Patrimonio e Sport Comune di Aosta; il giornalista Luca Casali, nelle vesti di moderatore.

Presente anche Nadir Maguet, fuoriclasse di skyrunning e vertical, atleta di skialp del Centro Sportivo Esercito di Courmayeur, medaglia d’argento ai Campionati del Mondo di skyrunning in Scozia, Campione del mondo in Staffetta skialp a Villars (Svizzera) e Vincitore della Becca di Nona 2018.

L’evento sportivo più atteso di Aosta, perché legato alla sua montagna simbolo, la Becca di Nona, si svolgerà dal 16 al 19 luglio 2020. Si comincerà giovedì sera, 16 luglio, con la classica Festa dello Sport, dove saranno premiati tutti gli sportivi di Charvensod che si sono contraddisti, ottenendo risultati di rilievo, in gare nazionali ed internazionali.

Le novità per il 2020 saranno essenzialmente due: la BeccaPink, gara non competitiva per sole donne di soli 5 chilometri con finalità sociale, in programma la sera di venerdì 17 luglio, con partenza dal campo di atletica di Aosta e arrivo al campo sportivo di Charvensod; e la BeccaKids, una mini-gara dedicata ai campioncini di domani che si svolgerà nel pomeriggio di sabato 18 luglio, nel campo sportivo di Charvensod.

Domenica 19 luglio sarà la giornata clou con le tre gare già proposte nel 2018: l’Aosta – Becca di Nona (13 km, 2500 m+), l’Aosta – Comboé (9 km / 1500 m+) e la camminata enogastronomica non competitiva La Montée des Gourmands, che permette di unire sport, natura, buon cibo, festa e allegria in una formula nuova di conoscenza e promozione del territorio.

Il centro logistico della manifestazione sarà come sempre il Campo Sportivo di località Plan Félinaz nel Comune di Charvensod, dove avranno luogo la consegna dei pettorali e il briefing del sabato per gli atleti, nonché il pranzo, le premiazioni e la festa finale della domenica.

«Sin dal primo giorno in cui il comitato si è riunito per riorganizzare l’Aosta-Becca di Nona, –  spiega Laurent Chuc, organizzatore e vice Sindaco del Comune di Charvensod – abbiamo sempre avuto come obbiettivo quello di crescere nel corso degli anni, apportando qualche novità ad ogni edizione. Siccome siamo dell’idea che le manifestazioni sportive non cominciano con lo start e non terminano con il taglio del traguardo, abbiamo aggiunto gradualmente una serie di eventi a corredo della gara madre, in modo da offrire un’esperienza a 360 gradi agli atleti e alle loro famiglie.

In questo percorso di crescita costante, è inoltre un piacere – conlude Laurent Chuc – avere per il primo anno, affianco e a sostegno della nostra manifestazione, un brand di pregio per l’abbigliamento e scarpe d’alpinismo come La Sportiva».

La locandina dell’edizione 2020 del vertical running “Aosta-Becca di Nona” è volutamente retrò e pensata dal disegnatore e grafico Fabio Cuffari, che ha soddisfatto il desiderio dell’organizzazione di realizzare un manifesto che fosse dipinto a mano, ispirato allo stile romantic-vintage dei vecchi manifesti anni ‘50/’60.

«Sono stato onorato di essere contattato in quanto pittore, – dichiara Fabio Cuffari – per occuparmi del progetto. La volontà è stata quella di raffigurare una famiglia mentre, svolgendo un’escursione in montagna, contempla e indica la Becca di Nona, che si staglia d’innanzi a loro, dall’altra parte della vallata. In basso sullo sfondo la città di Aosta. Protagonisti quindi sono la famiglia, poiché la manifestazione crede nel coinvolgimento di tutti nell’ambito dell’evento e, naturalmente, la Becca di Nona, la montagna simbolo di Aosta. La tecnica impiegata per realizzare il dipinto – conclude Cuffari – è quella della pittura a pastello, una tecnica di pittura a secco».

La manifestazione Aosta – Becca di Nona gode del patrocinio di Comune di Charvensod e Comune di Aosta.

L’ufficio stampa e la promozione sono a cura di Top1 Communication di Stefania Schintu.

Contatti organizzazione

Comitato Becca di Nona 3142 a.s.d.

E-mail: info@beccadinona.it

Web: www.beccadinona.it

Contatti per la stampa

TOP1 COMMUNICATION Ufficio Stampa - Comunicazione - Promozione

Stefania Schintu | Cell. +39 347 0082416

E-mail: segreteria@top1communication.eu   

Web: www.top1communication.eu


La Storia

La Skyrace Aosta-Becca di Nona-Aosta è nata nel 2002 e si è svolta con cadenza annuale fino al 2012, dal 2005 in poi alla skyrace si è affiancato il vertical da Aosta fino alla vetta della Becca di Nona. Nel corso degli anni la manifestazione ha attratto i migliori interpreti della disciplina, spiccano tra i vincitori i padroni di casa Bruno Brunod, Dennis Brunod e Jean Pellissier oltre al numero uno Kilian Jornet. Dal 2013 al 2015 la gara non è più stata organizzata finché nel 2016 si è costituita l’A.S.D. Becca di Nona 3142 al fine di organizzare la manifestazione nella sola formula del vertical (2500 D+ per la gara regina e 1500 D+ per la nuova Aosta-Comboé) e con cadenza biennale. La prima riedizione è stata corsa da oltre 500 atleti e le vittorie sono andate a Massimo Farcoz e Chiara Giovando. Nel 2018 gli iscritti sono raddoppiati sforando quota 1000 anche grazie all’aggiunta della camminata enogastronomica La Montée des Gourmands (1500 D+). In questo caso a trionfare sono stati Nadir Maguet (1h50’58”) e Maya Chollet (2h22’30”), entrambi hanno fatto siglare il record del nuovo percorso.

Informazioni tecniche

  • Aosta – Becca di Nona (13 km / 2.500 m+, Tempo massimo: 4 ore, N. partecipanti: 600

Il tracciato si snoda tra i comuni di Aosta e Charvensod. La partenza è situata in Piazza Chanoux nel centro di Aosta. I primi 1000 m sono pianeggianti ma dopo la rotonda del Pont Suaz inizia la salita che in poche centinaia di metri porta gli atleti al capoluogo di Charvensod (750m). Oltrepassato l’abitato si lascia definitivamente l’asfalto per imboccare i ripidi sentieri che attraversando il bosco collegano tra di loro gli alpeggi. Giunti nello splendido vallone di Comboé (2100m.) si svolta a sinistra abbandonando l’ombra dei pini per gli ultimi 1000 m di dislivello che conducono alla cima della Becca di Nona (3142m) da dove si gode una splendida vista a 360° delle montagne valdostane.

  • Aosta – Comboé (9 km / 1.500 m+, Tempo massimo: 3.30 ore, N. partecipanti: 200, Età minima 15 anni compiuti)

Il tracciato si snoda tra i comuni di Aosta e Charvensod. La partenza è situata in Piazza Chanoux nel centro di Aosta. I primi 1000 m sono pianeggianti ma dopo la rotonda del Pont Suaz inizia la salita che in poche centinaia di metri porta gli atleti al capoluogo di Charvensod (750m). Oltrepassato l’abitato si lascia definitivamente l’asfalto per imboccare i ripidi sentieri che attraversando il bosco collegano tra di loro gli alpeggi. L’arrivo è situato nello splendido vallone di Comboé (2100m.)

  • Montée des Gourmands (9 km / 1.500 m+)

Con partenza da piazza Chanoux di Aosta (quota 525 m) e arrivo nel magnifico vallone di Comboé a Charvensod (quota 2110 m).

Passeggiata non competitiva, un po’ impegnativa (9 km di sviluppo per 1500 metri di dislivello positivo), caratterizzata dalla presenza, ogni circa 300 metri di dislivello, di punti gastronomici, con le migliori selezioni di prodotti della Valle d’Aosta, nonché di gruppi folkloristici, tradizionali e musicali valdostani.

La montée des gourmands permette di unire sport, natura, buon cibo, festa e allegria in una formula nuova di conoscenza e promozione del territorio.


27/11/2019 TOP1 COMMUNICATION Ufficio Stampa