Informativa sull'utilizzo dei cookie (provvedimento 8 maggio 2014).

 

Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici, per i quali non è previsto il preventivo consenso degli utenti. Per informazioni dettagliate sui cookie consulta la nostra Cookie Policy.

36^ Trail di San Zaccaria - Fraz. San Zaccaria (PV) - Domenica 04/08/2019

Doppietta ligure al Trail di San Zaccaria


Una tipica giornata di agosto ha accolto i partecipanti alla 36esima edizione del Trail di San Zaccaria, classica del calendario podistico pavese. L’alta temperatura ha messo in difficoltà molti dei corridori in gara sui 25 km per 1.000 metri di dislivello, ma non ha minimamente influito sul loro entusiasmo né sulla voglia di portare a termine un percorso confermatosi duro e tecnicamente difficile, seppur al contempo pieno di scorci naturali affascinanti e che hanno lenito la fatica, soprattutto nei passaggi all’ombra degli alberi.

La prova di Pieve di San Zaccaria, sesta tappa del Trofeo Malaspina che racchiude i principali trail pavesi, ha fatto registrare l’autentico dominio del Bergeggi Team, la società ligure che ha realizzato una splendida doppietta in campo maschile. La vittoria di Giovanni Maiello non è mai stata in discussione, tanto che lo specialista ligure è stato l’unico in gradi di scendere, oltretutto abbondantemente, sotto le due ore facendo fermare i cronometri sul tempo di 1h55’25”. Seconda posizione per il compagno di colori Andrea Matteucci staccato di 6’18”, al terzo posto colui che molti davano per favorito alla vigilia, Vincenzo Scuro (Gp Parco Alpi Apuane), a 9’27” davanti ad Abdel Aziz Meliani (Gp Garlaschese) a 9’34”. Da notare che il tempo di Maiello abbassa di quasi 4 minuti il precedente record della corsa. In campo femminile continua lo straordinario momento di forma di Clara Nobile (Atl.Iriense) che dopo la vittoria a Lunassi ottiene un altro importante successo nel panorama del Nord-Ovest fuoristradistico, aggiudicandosi la gara in 2h32’27” davanti a Laura Demaria (Dynamic Center Valle Belbo) “millennial” staccata di 4’25” e Clarissa Salviati (Atl.Cral Barilla), giunta a 15’52”.

Il numero di arrivati, 119, testimonia la bontà della gara dalla lunghissima tradizione, un appuntamento irrinunciabile per tantissimi appassionati. La manifestazione era inserita nei calendari Uisp e, tramite il percorso di 8,5 km, Fidal Pavia. Molto apprezzata l’organizzazione dell’Atletica Pavese, che ha operato al meglio con i suoi volontari nella copertura di tutto il tracciato perfettamente segnalato, pienamente all’altezza del passato della manifestazione, un caposaldo destinato a rimanere nel tempo.


05/08/2019 Gabriele Gentili